Atti e delibere del Gestore

I nostri Istituti adottano forme flessibili nell’organizzazione didattica in modo che, a decorrere dal 18 gennaio 2021, al 50% e fino della popolazione studentesca sia garantita l’attività didattica in presenza, fatte salve le diverse disposizioni individuate dalla Regione Toscana Regioni. La rimanente parte pari al 50% dell’attività si svolgerà a distanza.

Visto il DPCM del 03.11.2020;

 

Si determina quanto segue:

 

  1. Fino al 3 dicembre 2020 tutte le lezioni saranno tenute a distanza al 100%. Tutti i minuti/ore tralasciati dovranno essere, come da disposizioni legislative che regolano i diritti degli studenti, recuperati interamente dai docenti in successivi periodi scolastici, in modalità online e/o presenza, sempre nel rispetto di eventuali DPCM in merito alla diffusione del Covid-19.

 

  1. L’ottemperanza delle disposizioni richiede, per tutte le classi, l’uso delle Aule Virtuali Spaggiari da parte dei docenti, la cui presenza, salvo eccezioni, dovrà essere garantita operando da casa.

 

  1. Sarà comunque compito della Direzione e della Presidenza tenere costantemente aggiornato l’Ufficio Amministrativo sulle modificazioni di orario e sul monte ore che ogni docente dovrà dedicare al recupero nel 2021.

Il Gestore approva il documento redatto dal RSPP, ing. Enrico Luongo, come nuovo DVR Emergenza Covid qui scaricabile.

In data 24 agosto 2020 il Gestore ha nominato la prof.ssa Elena Casucci, già Vicepreside, nel nuovo ruolo dal 1° settembre 2020 di Preside (Coordinatore delle Attività Didattica) di tutti gli indirizzi scolastici dell'Istituto Cavour e dell'Istituto Pacinotti. Esprimiamo i nostri complimenti e auguriamo buon lavoro.

 

In data 24 agosto 2020 il Gestore ha nominato il prof. Antonio Adinolfi nel nuovo ruolo dal 1° settembre 2020 di Direttore (Organizzazione e Orientamento) di tutti gli indirizzi scolastici dell'Istituto Cavour e dell'Istituto Pacinotti. Esprimiamo i nostri complimenti e auguriamo buon lavoro.

Nel rispetto delle indicazioni operative di cui all’allegato, si prega voler attuare quanto necessario per la riapertura degli esami di Maturità dal 9 settembre e delle lezioni curriculari dal 14 settembre 2020, con particolare attenzione ai punti del Rapporto inerenti

  1. la nomina del Referente Scolastico che s’interfaccerà con il DdP (Dipartimento di Prevenzione)
  2. il potenziamento delle funzioni del RLS;
  3. l’individuazione del medico d’Istituto, anche se nominato dall’INAIL;
  4. i test diagnostici, i test sierologici e i tamponi per il personale docente e non docente;
  5. l’individuazione di uno “spazio di isolamento” nella sola sede centrale;
  6. le procedure gestionali di casi d’infezione di studenti e/operatori, da definire poi in accordo con il DdP;
  7. formazione del personale con iscrizione alla piattaforma ministeriale EDUISS;
  8. azioni di comunicazione e informazione di studenti, famiglie e operatori, utilizzando anche gli strumenti scaricabili dal sito del MIUR;
  9. elaborazione di semplici meccanismi di rinnovo DAD, se necessaria.

Allegato: Rapporto ISS Covid 19 -. 58/2020 del 21 agosto 2020

Passo all’esame dei punti affrontati nel Piano Scuola Ministeriale, segnalando come tutto quanto segue dovrebbe essere realizzato, almeno nelle ottimistiche intenzioni del MIUR, entro il 14 settembre 2021.

Premessa – Presso ogni USR vengono insediati Tavoli Regionali (logistica e altro), dove siede anche il Rappresentante regionale delle scuole paritarie di cui non conosciamo il nome. Inoltre sono previste anche Conferenze dei Servizi (raccolta istanze delle scuole per arredi, spazi etc). Infine è previsto un Cruscotto Informativo (integrazione spazi, innovazione etc). Questi strumenti serviranno alla definizione degli interventi economici previsti dal Fondo Emergenza di 1 miliardo che funge da documento per la pianificazione. Vista l’importanza di Strumenti e Fondo, ho delegato formalmente Antonio Adinolfi a partecipare alle loro attività per ottenere vantaggi per le nostre scuole (ad esempio, assunzioni di personale Ausiliario con i fondi statali, edilizia leggera, acquisto di arredi, partecipazione a progetti PON, etc).

Distanziamento fisico – Il Piano obbliga un metro tra bocca e bocca degli studenti, ma non dice la distanza tra studenti e docente (presunta in 2 metri da bocca a bocca), mentre la decisione sull’uso delle mascherine in classe sarà decisa dal CTS solo il 31 agosto. Ho delegato Antonio Adinolfi alla ridefinizione con i nostri tecnici della mappatura di tutte le aule delle due sedi e di provvedere all’acquisto di banchi singoli (è previsto l’intervento economico del Commissario Straordinario).

 

Autonomia Scolastica e flessibilità – Il Piano affida ad ogni scuola l’adozione di forme di flessibilità didattica (Regol. 275/1999) tra cui: riconfigurazione gruppi, articolazione, turni differenziati, DAD complementare per scuole II grado, aggregazione materie, rimodulazione orari). In particolare si adotteranno una o più forme dal 1 settembre 2020 per esigenze di PIA (Piani di Apprendimento Individualizzato). Le mie decisioni sono le seguenti:

  1. la riconfigurazione del gruppo classe in più gruppi di apprendimento non è ammessa;
  2. l’articolazione delle classi sarà applicata al massimo;
  3. la frequenza per turni è sconsigliata, così come l’aggregazione delle materie;
  4. la rimodulazione degli orari non toccherà mai il sabato; gli ingressi potranno essere scaglionati solo se veramente necessario;
  5. le ore non saranno inferiori ai 45’, il tempo residuo sarà impiegato come sostegno a distanza delle classi;
  6. le forme di “scuola aperta” sono abbandonate per sempre;
  7. la DAD non sarà applicata in futuro se non dall’abitazione/studio dei docenti;
  8. forme speciali possono essere considerate per i soggetti ai PIA;
  9. ogni variazione, come prevede il Piano Scuola, deve essere inserita nel PTOF;
  10. la delega del Gestore è formalizzata alla Direttrice Elena Casucci.

 

 

Patti Educativi di Comunità – Il Piano prevede la firma di accordi con Enti, specialmente comunali, che rendano disponibili strutture varie (scuole abbandonate, musei, spazi aperti, palestre, teatri, etc), per le classi escluse dal “cruscotto”. Si delega Antonio Adinolfi a:

  1. presentare la nostra candidatura ai tavoli degli enti locali (comune, provincia, città metropolitana, regione) per ottenere anche permessi e fondi di “edilizia leggera” anti Covid e non solo;
  2. siglare patti con organizzazioni private, in primis le banche di cui siamo clienti, oltre che con Palazzo Spinelli e altri esterni, sempre in funzione della disponibilità dei locali, comprese le convenzioni con le palestre collaudate;
  3. partecipare a progetti nazionali PON ed Europei per ottenere risorse compartecipate;
  4. interfacciarsi per lo stesso scopo con le famiglie degli studenti;
  5. modificare il PEC Patto Educativo di Corresponsabilità, inserendo quanto sopra.
  6. Inclusione scolastica – Il Patto prevede che si debbano adottare misure organizzative ordinarie e straordinarie a favore di alunni BES, studiando accomodamenti ragionevole, garantendo se possibile l’insegnamento in presenza. Ciò lascia intendere che si possa utilizzare una sorta di appoggio online in orari alternativi. Si delega la Direzione allo studio delle problematiche e alla ricerca di risorse finanziarie pubbliche, ove previste.
  7. La formazione di studenti e personale – Docenti e ATA devono essere formati sulle tematiche previste dal Piano, tutte da inserire nel nuovo PTOF, con particolare attenzione alla Didattica Digitale Integrata. Si delega Antonio Adinolfi ed Elena Casucci come responsabili in toto e in particolare a:
  8. Informare e formare costantemente ogni componente dell’attività scolastica;
  9. Interfacciarsi con l’RSPP per l’adeguamento del DVR e degli eventuali DUVRI;
  10. organizzare specifici webinar per il personale;
  11. suggerire a Federterziario modifiche al CCNN proprio per la sezione Formazione;
  12. inserire le azioni nel nuovo PTOF, prevedendone l’attuazione a distanza;
  13. monitorare costantemente le opportunità di finanziamento ministeriale e sindacali
  14. Ulteriori elementi in base allo scenario del contagio – Il Piano raccomanda la massima attenzione a spazi, ingressi, uscite, deflussi etc nel rispetto delle norme precisate dal CTS, in particolare alla situazione del trasporto pubblico e privato in funzione della definizione degli orari di ingresso e di uscita. Si suggerisce di:
  15. proporre un test sulla mobilità individuale di tutti i nostri iscritti;
  16. integrare il regolamento sull’obbligo generale di riassettare personalmente la propria postazione (banco, cattedra, tavolo, etc);
  17. svolgere il recupero delle attività laboratoriali nel primo trimestre;
  18. ampliare il tempo dell’intervallo per la refezione da 15 a 30 minuti;
  19. affidare a catering esterno l’erogazione dei pasti in classe;
  20. definire le procedure di riassetto, igienizzazione, disinfezione e areazione delle aule dopo i pasti;
  21. derogare al divieto di fumo nel piazzale della scuola, stabilendo l’espulsione senza riammissione di chi fuma nei locali;
  22. considerare l’istituzione del Medico d’Istituto, in via generale;
  23. regolamentare l’orario anticipato della presenza dei docenti in classe;
  24. ogni operazione legata agli organi collegiali, scrutini compresi, sarà svolta a distanza;
  25. tutte le lezioni devono concludersi entro le ore 14;
  26. la centrale acquisti e somministrazione presidi forniti dallo Stato saranno dirette da Antonio Adinolfi.
  27. PCTO – Il Piano suggerisce, ma era scontato per Legge, di prestare attenzione all’osservanza da parte di ogni soggetto alle prescrizioni sanitarie, ovviamente con maggiore attenzione. La Gestione decide che;
  28. le attività PCTO saranno prevalentemente svolte a distanza e nel primo periodo dell’anno;
  29. le azioni indicate nel PTOF saranno semplificate e svolte in presenza solo in casi particolari;
  30. in ogni caso gli stage saranno svolti all’esterno della scuola solo previa autorizzazione formale della Gestione.

 

Piano Didattica Digitale – Il Piano Ministeriale suggerisce di considerare l’eventualità di ricorrere alla DAD, lasciando ad ogni scuola l’autonomia decisionale (buona parte delle scuole statali ha già impegnato i fondi previsti). Probabilmente ci saranno assegnati dei fondi anche a noi scuole paritarie. In ogni caso la Gestione decide che:

  1. la Didattica Digitale Integrata non sarà svolta dalle aule scolastiche, ma in caso di seconda ondata, si ricorrerà alle azioni collaudate;
  2. il Lavoro Agile non sarà regolamentato se non per quanto riguarda il CCNL 2020-23;
  3. i rapporti con le famiglie seguiranno le forme standard previste dal Registro Elettronico;
  4. attenzione va prestata agli iscritti figli di medici e categorie indispensabili, ai quali va garantita l’insegnamento in presenza;
  5. Il punto precedente richiede l’aggiornamento del Regolamento Amministrativo 20-21.

 

Vista la vigente legislazione in materia di parità scolastica e di autonomia d'impresa, amministrativa e gestionale;

Viste le Linee Guida Ministeriali, condizionate dalla situazione emergenziale Covid-19, finalizzate alla riapertura delle classi nel prossimo 14 settembre 2020;

a partire da oggi, tutte le decisioni relative agli Istituti Cavour e Pacinotti saranno di competenza esclusiva del Gestore, dott. Francesco Antonio Amodei, che ne ha affidato la funzione di ratifica all'Amministratore Delegato e Direttore Generale, dott. Emanuele Amodei.

Mansioni e poteri sono indicati nelle Leggi: 297 del 16 aprile 1994 (Testo Unico); 275 dell'8 marzo 1999 (Autonomia scolastica); 62 del 10 marzo 2000 (Norme Parità Scolastica); 83 del 10 ottobre 2008 (Sistema Nazionale); 107 del 13 luglio 2015 (Buona Scuola).

DM 83 del 10.10.2008, art 2.4

“Il gestore, persona fisica o ente con o senza personalità giuridica, è garante dell’identità culturale e del progetto educativo della scuola, ed è responsabile della conduzione dell’istituzione scolastica nei confronti degli studenti, delle famiglie, della società e dell’Amministrazione.”

Il Gestore ha, pertanto, la responsabilità dei rapporti con i terzi, provvede all’organizzazione della Scuola Paritaria e ne determina l'indirizzo e il progetto educativo, nel rispetto della Legge 10 marzo 2000 (Norme sulla parità scolastica e disposizioni sul diritto allo studio e all’istruzione). Il Gestore assume, anche in presenza di un Preside delegato, le prerogative di Coordinatore delle Attività Educative nei confronti del Ministero.

In particolare, il Gestore ha responsabilità e potere decisionale su:

  • la sicurezza di tutti i soggetti operanti all’interno delle sedi scolastiche;
  • l'adozione del P.T.O.F. (Piano Triennale dell'offerta formativa);
  • l'adattamento del calendario e dell'orario scolastico;
  • la programmazione delle attività di recupero, delle attività extrascolastiche e dei viaggi d'istruzione;
  • i criteri generali relativi alla formazione delle classi;
  • il rinnovo delle attrezzature scolastiche;
  • l'istituzione di un eventuale Consiglio d'Istituto.

 

 

Viste le recenti O.M. Ordinanze Ministeriali sugli esami 2020, il personale dipendente ausiliario e di segreteria è chiamato in servizio da giugno nella sola sede di Pian dei Carpini 136, dove ognuno svolgerà i compiti assegnati dalla Direzione, prof.ssa Elena Casucci, nel rispetto delle procedure di sicurezza concordate dal RLS, prof. Antonio Adinolfi, anche ai sensi della precedente determina del 28 aprile 2020 (vedi allegato). L’Ufficio Amministrativo, cui spetta la trasmissione della presente ai collaboratori interessati, rientrerà il 3 giugno nella sede di Via Maggio 13. L’eventuale anche parziale smart working potrà essere concesso dalla Direzione, previa approvazione della Direzione Generale, dott. Emanuele Amodei.

L’orario settimanale è confermato senza alcuna riduzione rispetto al mese di marzo, mentre la distribuzione oraria giornaliera da mercoledì 3 giugno sarà ridefinita in base alle esigenze organizzative (esami, informazioni, iscrizioni) di concerto con la Direzione Generale.

CALENDARIO ESAMI GIUGNO-SETTEMBRE 2020

3-14 giugno compresi: disinfezione e sanificazione degli ambienti; apertura iscrizioni; preparazione esami.

15 giugno: insediamento delle commissioni di esami di maturità.

17-30 giugno: esami di maturità per i candidati interni (data termine indicativa).

1-11 luglio: esami di idoneità.

13-25 luglio: esami preliminari (data termine indicativa).

24-31 agosto compresi: disinfezione e sanificazione degli ambienti; preparazione esami.

1-14 settembre: esami di maturità per i candidati esterni (data inizio indicativa).

15 settembre: inizio delle lezioni regolari dell’anno scolastico 2020-21.

Le ferie, da godere solo nel mese di agosto, saranno concordate con la Direzione in funzione del calendario definitivo degli esami di luglio e della disinfezione e sanificazione di chiusura, oltre che della riapertura in sicurezza per gli esami di settembre.

Si prega l’Amministrazione di provvedere quanto prima alla definizione dei verbali relativi al periodo di cassa integrazione di chi rientra.

SICUREZZA EMERGENZIALE

Si richiama tutti al rispetto delle precedenti disposizioni, già comunicate in materia di sicurezza e contenimento, specificando come occorra osservare quanto sarà deciso dal RLS. Prof. Antonio Adinolfi, in relazione alle Ordinanze INAIL e alle seguenti:

Autocertificazione giornaliera – Chiunque entri nell’immobile (collaboratori, docenti, membri della commissione) deve firmare ogni giorno il modulo predefinito e prestarsi volontariamente alla rilevazione della temperatura con termoscanner. La rilevazione, su due differenti postazioni, non sarà ripetuta al termine dell’orario, salvo motivate eccezioni. I moduli saranno accuratamente conservati dalla Segreteria. La procedura è obbligatoria anche per chi entrerà per motivi diversi dal normale lavoro o dagli esami (informazioni, pagamenti, consegna e ritiro documenti, altro). Se possibile, si organizzino entrata e uscita diverse. L’autocertificazione potrà essere sostituita da App validata.

Rilevazione e firma di effettuata sanificazione – Si predisponga un modulo giornaliero su cui indicare gli ambienti, i piani di lavoro, gli orari e la firma degli addetti (segreteria e ausiliari) a dimostrazione del lavoro svolto, già a partire dal 3 giugno 2020.

Modulo Regione Toscana – Si suggerisce al RLS di inviare alla Regione Toscana, entro il 12 giugno, il modulo previsto dall’Ordinanza sugli adempimenti effettuati per la sicurezza.

 

 

In vista della certa riapertura parziale delle nostre scuole per le incombenze di ufficio, prevista dal 4 maggio p.v., ci preme informarvi dell’ordinanza regionale in oggetto, allo scopo di definire come riaprire e quali interventi siano da adottare con urgenza, consapevoli che essi saranno utili anche al rientro degli studenti in classe al 1 settembre 2020.

Il testo dell’ordinanza regionale n.33 del 13 aprile 2020 dispone ai sensi dell’articolo 32, comma 3 della legge 23 dicembre 1978, n.833 in materia di igiene e sanità pubblica e dell’articolo 3, comma 1 del decreto legge 25 marzo 2020, n.19 recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19”, le seguenti misure:

  1. obbligo prima della riapertura dell’attività di effettuare sanificazione straordinaria dei locali, compresi gli impianti di aerazione, laddove presenti.
  2. il divieto di recarsi sul posto di lavoro e l’obbligo di rimanere al proprio domicilio in presenza di febbre o altri sintomi influenzali, suggestivi di COVID-19. Il datore di lavoro è tenuto ad assicurarsi quotidianamente, all’inizio del turno di lavoro, il rispetto della presente disposizione, anche mediante autocertificazione da parte del dipendente.
  3. lo spostamento dal proprio domicilio al posto di lavoro e viceversa è preferibile che avvenga individualmente, evitando contatti con altre persone. Laddove non fosse possibile, quando si utilizzano mezzi pubblici o mezzi privati, auto con massimo due persone, è fatto obbligo da parte del datore di lavoro di fornire al lavoratore mascherine e guanti monouso.
  4. l’obbligo alla frequente e minuziosa pulizia delle mani, ad indossare guanti monouso e mascherine in tutte le possibili fasi lavorative. Il datore di lavoro fornisce ai propri dipendenti idonei mezzi detergenti per le mani, mascherine protettive e guanti monouso.
  5. l’obbligo al rispetto di una distanza di sicurezza di almeno 1,8 m dagli altri lavoratori.
  6. per quanto possibile, posizionare pannelli di separazione tra i lavoratori e l’utenza.
  7. l’obbligo per il datore di lavoro, attraverso le modalità più idonee ed efficaci, di informare tutti i propri lavoratori circa le presenti disposizioni, consegnando e/o affiggendo all’ingresso e nei luoghi maggiormente visibili dei locali, appositi depliants informativi.
  8. l’obbligo di prevedere accessi regolamentati e scaglionati dell’utenza, in modo tale che all’interno sia sempre garantita la distanza interpersonale di almeno 1,8 metri; l’accesso all’interno è regolamentato in funzione degli spazi disponibili, differenziando, ove possibile, i percorsi di entrata e di uscita.
  9. l’accesso è consentito solo a chi indossa mascherina protettiva, che copra naso e bocca, e dopo sanificazione delle mani e aver indossato guanti monouso. A tale scopo all’ingresso del negozio saranno posizionati dispenser con liquido per la disinfezione delle mani e guanti monouso.
  10. l’obbligo di fornire informazione per garantire il distanziamento dei clienti in attesa di entrata e di avvertire la clientela, con idonei cartelli all’ingresso, della necessità di rispetto della distanza interpersonale di almeno 1,8 m.
  11. l’obbligo di garantire la pulizia e igiene ambientale con frequenza almeno due volte al giorno ed in funzione dell’orario di apertura e di assicurare un’adeguata aerazione naturale e ricambio d’aria.

La riapertura degli uffici è possibile solo se è garantito il rispetto delle suddette misure.

Si pregano gli RLS, l’Ufficio Amministrativo e l’Ufficio Sicurezza, dott. Guido Lascialfari, di presentare, entro il 21 aprile 2020, un comune progetto esecutivo di riapertura comprendente l’elenco di materiali e interventi con relativi tempi di fornitura e realizzazione.

Viste le recentissime comunicazioni del Governo, si provvede alla chiusura definitiva delle sedi fino al 3 aprile 2020 compreso.

La Presidenza e la Direzione provvedano a comunicarlo a docenti, studenti e famiglie, oltre che al personale indicato nella determina del 20 u.s.

Si provveda altresì, a cura dell’Ufficio Orientamento, ad una comunicazione alle scuole di preparazione agli esami.

Viste le norme di cui ai vigenti DPCM e le mie precedenti circolari, in qualità di Gestore, in vista della riapertura degli Uffici di domani 16 marzo 2020, voglio raccomandarLe di rispettare le norme di contenimento del virus nel rispetto del Piano di Emergenza in vigore, provvedendo a vietare l’ingresso agli estranei, non ammettere al lavoro i dipendenti privi di mascherina di protezione e guanti a sufficienza, segnalare qualsiasi inosservanza.

Viste le norme di cui al DPCM in oggetto, in qualità di Gestore, dispongo quanto segue:

Controllo delle sedi

Si precisa che, superate a sanatoria le urgenze di oggi e domani 12 e 13 marzo, sempre nel rispetto del DPCM in oggetto all’art 1, comma 6 (lavoro agile, turnazione, distanza, presidi sanitari, mezzi di protezione etc. previsti per la PA):

  1. Le attività considerate indifferibili dalla Gestione si limitano alla raccolta della corrispondenza giornaliera fermo posta nella sede centrale e al controllo (interno, esterno, funzionamento degli impianti) in entrambe le sedi.
  2. La turnazione del personale addetto alle attività di cui al punto precedente, rispetterà settimanalmente fino a venerdì 2 aprile 2020 la seguente tabella:
Giorno Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì
Pian dei Carpini Lapini

Buccellato

Lapini

Nardi

Lapini

Buccellato

Lapini

Nardi

Lapini

Buccellato

Lungarno del Tempio Kozuch R.   Kozuch R   Kozuch R

 

  • La sede LDT sarà controllata di mattina o pomeriggio in base alle sue esigenze familiari dalla soig.ra Renata Kozuch che alla fine del sopralluogo dovrà riferire al prof. Adinolfi.
  • La turnazione di cui sopra non sarà riconfermata nel caso improbabile che si riaprano le classi il 6 aprile (allora occorrerà provvedere in tempo utile alla pulizia e sanificazione degli ambienti di entrambe le sedi).
  • In caso non si rientri il 6 aprile, provvederemo a definire una tabella di turnazione fino al 14 aprile e/ oltre.
  • Tutti i collaboratori che entrano nelle sedi a qualsiasi titolo sono obbligati a lasciare sanificati gli spazi e gli arredi, bagni compresi, con cui sono venuti in contatto.
  • La contemporanea presenza al mattino di personale diverso da quello indicato in tabella, così come le eventuali presenze di pomeriggio, devono essere sempre motivate e autorizzate dalla Direzione Generale, dott. Emanuele Amodei, cui da oggi viene da me delegata la gestione globale dei rapporti con il personale.

Appendice

A prescindere dalle proteste nazionali del personale ATA, da me pienamente condivise, la turnazione del personale delle nostre scuole è condizionata dalle decisioni che, ai sensi del DPCM 11.03.2020 art 1, comma 7, adotterò questa settimana e che avranno validità a partire da lunedì 16 aprile.

Le decisioni riguarderanno tutti i sub del comma 7, con particolare attenzione al lavoro agile e all’incentivazione delle ferie, oltre che all’utilizzo di ogni forma di ammortizzatore sociale.

La risoluzione delle problematiche legate alle ferie pregresse è da me affidata alla sola Direzione Generale, dott. Emanuele Amodei.

Viste le norme di cui al DPCM entrato ieri in vigore, nel ringraziare tutti per il grande lavoro svolto per la formazione a distanza, essendo urgente e prudenziale rispettare l’invito di restare isolati nelle proprie abitazioni, come Gestore responsabile della salute dei lavoratori, sentito il RLS, dispongo quanto segue:

 

  1. A partire da stamani stesso, le due sedi scolastiche operative resteranno chiuse. Si consente al personale direttivo e ATA di sistemare quanto necessario per lavorare da casa, provvedendo a lasciare le sedi entro le ore 17. La comunicazione ai docenti e al personale assente sarà inviata dalla Direzione, operando anche in modalità SW (Smart Working).
  2. L’Ufficio Amministrativo, che occupa una sede diversa, deciderà autonomamente la data d’inizio dello SW, una volta svolte le pratiche relative al pagamento delle buste paga di febbraio, alla comunicazione di variazioni e/o riduzioni di orario, nonchè alla richiesta di CIGD (Cassa Integrativa Guadagni in Deroga), da avanzare all’INPS entro 20 gg dalla data delle variazioni, dopo aver esaurito ogni strumento di flessibilità e risolto il nodo delle ferie residue. A proposito della CIGD siamo in attesa del Decreto in data odierna.
  3. L’orario scolastico in modalità FAD, superate le lezioni pilota di giovedì 12 e venerdì 13 marzo, sarà rispettato a partire da lunedì 16 marzo. Le lezioni online continueranno fino a martedì 14 aprile, utilizzando anche i tre giorni di “sospensione integrativa” (6-8 aprile) e le “vacanze” pasquali (9-14 aprile). Il rientro di personale, di studenti e docenti in classe, a meno di ulteriori proroghe di legge, avverrà per tutti mercoledì 15 aprile.
  4. In merito al controllo delle sedi, la Direzione organizzerà almeno 1 sopralluogo la settimana con l’ausiliario residente il più vicino possibile, finalizzato alla verifica di guasti, effrazioni e impianti, con particolare attenzione all’idrico. Al sopralluogo non dovranno partecipare altri collaboratori o estranei. Dopo ogni sopralluogo si è tenuti a relazionare alla Direzione per telefono e per email. Si richieda oggi stesso al CVG Corpo Vigili Giurati l’ampliamento del servizio notturno.
  5. Il personale di Segreteria potrà accedere alla sola sede di Pian dei Carpini, solo una persona per volta, previa autorizzazione by @ della Direzione.

 

Calendario scolastico:

Il prolungamento della sospensione fino al 14 aprile, con rientro delle classi il 15 aprile, è possibile in quanto dobbiamo recuperare due giorni sul calendario regionale approvato dal Collegio dei Docenti. Quindi utilizzeremo questi due giorni 6 e 7 aprile e vi aggiungeremo anche giorno 8, in deroga al totale dei 200 giorni imposti dal MIUR e sui quali è possibile agire (niente impedisce di recuperare la giornata in un qualsiasi sabato di maggio).

 

Note speciali:

Per chi lo desidera l’ultima frase della Signature potrà essere integrata con le norme comportamentali in materia di igiene personale, anche rivolgendosi agli stessi studenti.  RaccomandazioniOgni comunicazione deve essere improntata all’ottimismo, alla consapevolezza e alla solidarietà, nel rispetto delle corrette norme comportamentali dettate dall’ISS per il contenimento urgente del virus. Tutti i provvedimenti o verbali emanati dai funzionari delegati saranno sempre sottoposti per email alla preventiva autorizzazione del Direttore Generale, dott. Emanuele Amodei.

La progressione del Covid-19 porta gli analisti alla convinzione che le lezioni saranno sospese fino al termine dell’anno scolastico e che gli esami saranno tenuti con piattaforme a distanza, pubbliche e certificate dal MIUR (viste anche le odierne ordinanze regionali sulla quarantena obbligatoria di candidati provenienti storicamente nostri utenti da regioni delle zone rosse). A prescindere dalle riflessioni stocastiche, i nostri Istituti dovranno, a maggior ragione perché privati, garantire in ogni modo, come da contratto/regolamento, la formazione a distanza di tutti gli studenti. Queste nuove disposizioni e procedure, utili a prestare la migliore assistenza possibile agli studenti, hanno l’obiettivo indilazionabile di riprendere l’orario scolastico approvato pre-crisi, avviando definitivamente la formazione a distanza.

Le imminenti tappe sono:

Lunedì 9 marzo 2020, oggi

  1. Verifica dei risultati dei sondaggi effettuati da Casucci (docenti) e Adinolfi (famiglie e studenti).
  2. Verifica ulteriore degli elenchi per dipartimenti, degli strumenti di cui dispone ogni docente.
  3. Convocazione obbligatoria del Preside per domani dei docenti (organizzati in Dipartimenti) con immediata conferma telefonica.

Martedì 10 marzo 2020, domani

  1. Riunioni incrociate tra Docenti e Tecnici Informatici, in due o più archi temporali dalle 9,30 alle 13,30.
  2. Conferma ufficiale dell’orario settimanale ai docenti e chiara comunicazione delle procedure alle famiglie.

Mercoledì 11 marzo 2020, dopodomani

  1. Inizio formale dell’orario scolastico (e delle lezioni pilota), fino al rientro in classe, auspicabile al più presto, accompagnato da chiare disposizioni operative e da una lettera aperta del Preside a docenti, studenti e famiglie.
  2. Monitoraggio generale e di controllo del RE e interventi di sollecitazione telefonica di studenti e famiglie.

Ed ecco le mie determinazioni compulsive sul rispetto dell’orario scolastico.

DOCENTI

  1. L’orario scolastico deve essere rispettato pedissequamente, giorno per giorno e ora per ora, interfacciandosi con il Registro Elettronico, firmando la propria presenza e quella degli studenti collegati, indicando il programma svolto a distanza, le procedure di inserimento e la specifica dei documenti inseriti, i test di comprensione (scheda) da inviare agli allievi, la correzione schede e feed-back, l’orario di ricevimento a distanza per studenti che necessitino di domande o interazione online, le valutazioni. L’adozione della didattica a distanza non abbisogna dell’approvazione del Collegio dei Docenti).
  2. La didattica potrà essere svolta dall’abitazione o ufficio del docente, sempre nel rispetto dell’orario scolastico, con le procedure informatiche concordate con la Direzione, previa approvazione dei Tecnici Informatici.
  3. L’organizzazione delle lezioni comprenderà anche la riprogrammazione delle lezioni sospese, il recupero delle lezioni perse nei giorni 5, 6, 8 e 9 marzo e le eventuali lezioni di sostegno eventualmente necessarie. Si ricorda che le ore di preparazione delle lezioni e di correzione degli elaborati non sono comprese nelle ore assegnate con orario scolastico ufficiale.
  4. I docenti privi di strumenti adeguati alla didattica a distanza sono obbligati a rispettare l’orario scolastico da un’aula che subito viene loro assegnata dal Preside nella sede centrale di Pian dei Carpini, 136. La sede sarà sempre aperta come da orario scolastico.
  5. I docenti che non rispetteranno le disposizioni precedenti, benchè dotati di strumenti idonei, verranno esclusi dal programma da casa e dovranno seguire gli studenti da un’aula che sarà loro assegnata dal Preside nella sede centrale di Pian dei Carpini, 136.
  6. I docenti sono tenuti al rispetto di tutti gli impegni, anche a distanza, sia didattici che collegiali, indicati dal Preside e dal Vicepreside, nel rispetto delle norme comportamentali dettate dal Ministero della Salute in merito agli assembramenti e alle distanze.
  7. Tutte le assenze dei docenti dovranno essere comunicate in tempo utile per la nomina dei supplenti e ai sensi delle leggi sulla certificazione medica obbligatoria oltre i 5 giorni di assenza (per tutti).

STUDENTI

  1. Gli studenti devono rispettare l’orario scolastico, giorno per giorno e ora per ora, interfacciandosi con i docenti, solo a distanza (secondo le modalità preferite dai docenti) per lo svolgimento del programma e per i test di verifica. I docenti registreranno sul RE la presenza degli studenti alle lezioni.
  2. Sono valide, al momento, le assenze giustificate da studente/famiglie tramite una semplice email da inviare a  luigi.calabro@cavourpacinotti.net.
  3. Si ritiene che la presenza alle lezioni, seppure a distanza, potrà essere valutata da disposizioni ministeriali anche ai fini dell’ammissione agli esami.
  4. Si ricorda che gli studenti sono tenuti al rispetto di tutti gli impegni, anche a distanza, didattici, organizzativi e collegiali, disposti dai Docenti, dal Preside e dal Vicepreside, dall’Ufficio Amministrativo e dal Gestore.

Nel rispetto del Decreto di cui all’oggetto (che invito a studiare con attenzione), si sottolinea la sua gravità per le nostre scuole che si reggono sulle rette di utenti cui dobbiamo prestare il massimo dell’assistenza possibile. A mio parere la temporanea sospensione delle lezioni fino al 15 marzo sarà estesa, come per le altre occasioni collettive, fino al 3 aprile e oltre, essendo a ridosso delle festività pasquali.

Il mese di marzo sarà cruciale e richiederà la massima attenzione di tutta l’organizzazione.

Premesso che tutto il personale è tenuto a rispettare il normale orario di lavoro contrattualmente definito, dispongo per il periodo:

  • I non docenti (collaboratori scolastici) saranno impiegati nella sanificazione di ambienti e attrezzature scolastiche, nella sistemazione degli archivi storici e in qualsiasi altra incombenza concordata con la Direzione.
  • I non docenti (segreterie didattiche) saranno impiegati nel riordino di tutti i fascicoli, compresi quelli ancora in progress post trasferimento, non solo degli studenti interni e privatisti, ma anche dei docenti (aggiornamento documentazione di legge).
  • L’Ufficio Amministrativo solleciterà la firma e il deposito dei piani di emergenza post virus e l’organizzazione dell’erogazione dei test di stress correlato; presterà, altresì, la massima attenzione ai pagamenti arretrati degli studenti e alle relative procedure, valuterà le richieste (auspicabili) di permessi, ferie, recuperi pregressi da parte dei dipendenti, esperimenti di smart working .
  • Direzione, Presidenza e Orientamento dedicheranno la maggior parte del tempo del periodo all’organizzazione della DAD (didattica a distanza), rinviando tutte le occasioni di assembramento, comprese riunioni di privatisti, collegi e consigli di classe etc. Ma provvedendo anche, ed è essenziale, al completamento delle pratiche di richiesta parità di due nuovi corsi quinquennali.

A proposito della DAD, è d’obbligo premettere che al momento l’unica opportunità è costituita dal corretto uso del RE e Aule Virtuali, rinviando alla prossima settimana lo studio delle altre ipotesi d’intervento (meet, classroom, webinar, skype, youtube, piattaforma dedicata).

Nel rispetto della Legge 81/2008 (Testo Unico sulla Sicurezza), il Gestore adotta i seguenti provvedimenti:

a) tutta la documentazione inerente le verifiche è assegnata al dr. Guido Lascialfari, unico referente dei rapporti con l’RSPP;

b) il Registro Guasti è affidato al prof. Antonio Adinolfi che si avvarrà della collaborazione dei sigg. Filippo Braccialini e Giulia Lapini;

c) la Direzione provvederà, in accordo con l’Amministrazione, alla realizzazione di nuovi sistemi di allarme e video-sorveglianza.

Su espressa indicazione dell’ing. Enrico Luongo, nostro RSPP, sentiti i medici responsabili ASL Centro Firenze, il Gestore dispone quanto segue

LINEE GUIDA ORGANIZZAZIONE E AMMINISTRAZIONE

  1. A cura di RSPP sarà predisposto un apposito Piano di Emergenza ad integrazione e modifica dell’attuale DVR.
  2. In data odierna la Direzione, dott.ssa Elena Casucci, invierà una comunicazione a tutti i collaboratori, nessuno escluso, cui sarà allegata copia della circolare ministeriale, indicando a) le regole fondamentali di igiene per prevenire le infezioni virali; b) il numero verde della Regione Toscana cui rivolgersi in caso di presentazione di sintomi come febbre alta, congiuntivite, secchezza delle fauci ecc.; c) una chiara disposizione per il controllo dell’accesso degli esterni nei locali aziendali (uso del videocitofono per prevenire ingressi, seppure per informazioni, in assenza di previo appuntamento). Analoga comunicazione va indirizzata alle famiglie.
  3. Il mancato colpevole controllo degli accessi di esterni alla scuola comporterà procedure d’urgenza di sospensione dal lavoro.
  4. La Presidenza adotterà i provvedimenti utili alla lettura in classe delle disposizioni di prevenzione e all’affissione permanente di una prima circolare agli Albi Docenti e Studenti (regole di igiene) oltre che delle future circolari basate sullo sviluppo delle ordinanze ministeriali e locali.

LINEE GUIDA DIDATTICA

Nel rispetto delle recenti ordinanze regionali e ministeriali, compresa quella di ieri 23 febbraio 2020, il Gestore dispone una serie di provvedimenti integrativi, tra cui: a) per l’a.s. in corso non saranno approvate gite in Italia o all’estero e neppure le visite didattiche di gruppo a musei ecc. b) sarà assolutamente vietato accettare stagisti esterni presso i due nostri Istituti; c) si provveda con urgenza a implementare la formazione di tutti i docenti all’inserimento di lezioni e materiali nel RE e tutti gli studenti alla loro consultazione giornaliera.

Il Gestore, visti gli atti d'ufficio, ha approvato i seguenti atti formali della Preside:

  • nomina del prof. Antonio Adinolfi a Referente Covid-19;
  • incarico provvisorio di insegnamento a tutti i docenti;
  • incarico di Vicepesidenza alla prof.ssa Serena Manucci;
  • incarico Sportello Ascolto e DSA/BES alla prof.ssa Stefania Serritella.

Gli atti sono stati validati dall'Ufficio Amministrativo.