Una scelta sicura

Perché scegliere i nostri Istituti?

Gli Istituti Cavour Pacinotti, accreditati tra più antichi di Firenze, offrono percorsi di studio liceale, tecnico-professionale e di recupero a tutti giovani fiorentini e non per accompagnarli, insieme alle loro famiglie, lungo tutto il percorso didattico e di crescita verso il conseguimento del Diploma di Maturità.

 

La nostra scuola ascolta e osserva, prima di progettare. Pensa ai bisogni collettivi e a quelli individuali.

È una scuola formativa, in grado di promuovere, attraverso una pluralità di saperi, di progetti, di integrazioni curricolari e di esperienze significative, la maturazione di tutte le dimensioni della personalità dei propri alunni.

E' una scuola costruttivista, dove gli studenti apprendono attraverso un processi di elaborazione attiva e non per ricezione passiva di informazioni e dove i docenti praticano una valutazione autentica, per l’apprendimento.

E' una scuola dell’interazione, dove viene favorito il rapporto socio-affettivo tra gli studenti e infuso il senso di fiducia e rispetto verso i docenti e il loro compito di tutoraggio.

 


La Forza dell’Istituto

All’interno delle due prestigiose sedi distribuite nella città di Firenze, in un clima sereno e accogliente, è richiesto ai giovani il rispetto delle regole all’interno della società-scuola e agli operatori la capacità di prendere atto delle difficoltà di ogni singolo studente: una scuola dunque che discute, non soffoca ma agevola, che aiuta alla responsabilità e alla crescita personale.

 

Questa è la vera forza dell’Istituto: offrire a tutti l’opportunità di comprendere che si può imparare se si ha fiducia nelle proprie possibilità, se si è aiutati ad organizzare il sapere, se si è consapevoli che, al di là della cattedra, esistono persone in grado di rispondere alle richieste e di cercare soluzioni comuni.


Il Rapporto Scuola-Famiglia

All’interno degli Istituti, il rapporto scuola-famiglia è sempre stato improntato sul principio del rispetto dell’allievo e della sua personalità, sulla sistematica ricerca dei suoi problemi (talvolta non solo scolastici) e sul suo inserimento all’interno del sistema classe.

 

Il monitoraggio del comportamento, della condotta e del profitto di ogni singolo allievo, è alla base di quell’impegno sostanziale profuso in particolar modo dai docenti per poter creare nello studente l’autostima, la voglia di successo e l’assunzione di responsabilità.

 

I genitori sono quotidianamente avvertiti delle assenze; i docenti incontrano i genitori sia per informarli sull’andamento scolastico dei figli sia per discutere sui loro problemi, sulle piccole difficoltà di inserimento all’interno della società, sulle questioni legate alla loro crescita come studenti ma anche come persone.

 

I docenti programmano attività che coinvolgono più classi anche di tipologie scolastiche diverse, progetti trasversali che interessano momenti di vita comuni, come ad esempio l’organizzazione di convegni, spettacoli, incontri con esperti di varie discipline, visite guidate, eventi culturali.

Gli Istituti sono sempre aperti e i referenti sono sempre a disposizione durante il regolare orario di apertura degli uffici nel caso in cui studenti e famiglie vogliano visitare la struttura o ricevere chiarimenti, suggerimenti e consigli in merito alla scelta del corso più adeguato.

 

Per questo motivo la politica della scuola promuove le seguenti azioni:

  • Gli insegnanti mettono a disposizione delle famiglie un’ora alla settimana per il ricevimento.
  • Più volte l’anno sarà tenuto il ricevimento generale nel pomeriggio.
  • La presidenza, costantemente aggiornata sulla situazione dei singoli studenti, è in grado di fornire continue informazioni alle famiglie sull’andamento didattico e comportamentale di ogni studente.
  • La presidenza è costantemente a disposizione delle famiglie per informare, discutere i problemi degli studenti, intessere un costante dialogo per meglio comprendere e risolvere i problemi che si presentano.
  • È attivato un servizio psico-pedagogico a disposizione delle famiglie e degli studenti.
  • Per le assenze è attivato un servizio di sms al fine di informare le famiglie e riceverne conferma.
  • Le notizie riguardanti gli studenti possono anche essere comunicate per iscritto se la presidenza o i vari coordinatori o i Consigli di Classe lo ritengono opportuno, specialmente in presenza di particolari situazioni.
  • Le famiglie sono costantemente informate sul comportamento degli studenti, sul numero di ore di assenze (in ottemperanza ai Decreti Ministeriali sulla materia) e su ogni altro evento straordinario che coinvolga la vita dell’Istituto.

Il Riconoscimento

Gli Istituti sono perfettamente conformi alle disposizioni ministeriali in fatto di programmi didattici, adozione dei libri di testo, materie dei corsi di studio e conseguimento dei relativi diplomi.

Ricordiamo che le scuole paritarie sono equiparate in tutto e per tutto alle scuole pubbliche statali, e devono obbligatoriamente rispondere a precisi requisiti, standard qualitativi elevati e disposizioni di legge che ne garantiscano la serietà e l’affidabilità.

 

Con comprovata serietà gli Istituti sono in grado di garantire un livello di qualità che spesso si dimostra ben più elevato di quanto offerto pubblica istruzione, grazie alle dimensioni di familiarità dell’ambiente, al numero selezionato di studenti e alla possibilità di scegliere con attenzione il corpo docente.

 

Oltre ai programmi di studio ministeriali, gli Istituti sono in grado di offrire agevolazioni vantaggiose: piani formativi organizzati con orari più elastici e personalizzabili, percorsi di studio sperimentali e innovativi, materie integrative volte a sviluppare la creatività, attività parallele di carattere artistico o sportivo, e molte altre occasioni per arricchire il background culturale degli studenti.

 

Dal 2014/15 gli Istituti Cavour-Pacinotti adottano il Registro Elettronico ClasseViva Spaggiari, uno strumento flessibile che consente:

  • ai docenti di organizzare con semplicità la didattica,
  • alla segreteria di velocizzare le attività burocratiche,
  • agli studenti di interagire e facilitare la sperimentazione di modelli di Didattica Cooperativa,
  • alle famiglie di utilizzare un servizio che garantisce, in modo immediato e semplice, un rapporto diretto con la scuola secondo i criteri di piena accessibilità e trasparenza a cui sono chiamate a ispirarsi tutte le Pubbliche Amministrazioni.