Profilo

Come Istituti Cavour (fondato nel 1859) e Pacinotti (fondato nel 1921) noi rappresentiamo il Gruppo Scolastico Paritario Laico più antico tra le scuole fiorentine e della Toscana.

 

Facciamo parte del sistema di istruzione pubblica esattamente come ogni altra scuola statale e, pertanto, siamo soggetti alle disposizioni del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).

Nel rispetto dell’Autonomia garantita dalla legge, le nostre classi intermedie terminano l’anno scolastico con regolare scrutinio finale, mentre quelle terminali (classi V) sostengono l’esame finale di Diploma di Maturità nella nostra sede.

 

Siamo due istituzioni scolastiche laiche che accolgono tutti i ragazzi secondo i principi di uguaglianza e di garanzia delle pari opportunità e la cui azione educativa si ispira ai valori della Costituzione Italiana e dell’Unione Europea e concorre con la famiglia a realizzare obiettivi formativi propulsori della crescita integrale dello studente.

 

Da sempre rappresentiamo un chiaro punto di riferimento per molte famiglie le quali hanno potuto, nel tempo, apprezzare la finalità educativa basata, prima di tutto, sul rispetto della personalità dello studente e sulla comprensione delle sue esigenze di crescita culturale e quindi supportata da un efficiente servizio di orientamento scolastico.

 

Una serie completa di indirizzi di studio – affiancata da una collaudata azione di preparazione agli esami e di recupero anni perduti – permette ad ogni studente di trovare la soluzione più adatta a qualsiasi esigenza e di maturare la giusta scelta, ma anche di poterla modificare qualora non dovesse risultare adeguata alle proprie attitudini.

 

La nostra missione è garantire il successo formativo di ogni allievo, favorendone la crescita e lo sviluppo delle potenzialità personali, sociali e culturali.

 

Vogliamo una scuola che si configuri come ambiente di vita, di consolidamento dello sviluppo intellettuale, una scuola dove la sfida delle competenze diventi la pietra angolare intorno cui sviluppare l’azione didattica sui tre momenti chiave di ogni evento formativo: insegnamento, apprendimento e valutazione.

Il messaggio della Scuola

“La nostra missione è formare i nostri allievi - futuri cittadini del mondo- come studenti e persone responsabili, favorendo loro un apprendimento attivo, critico ed efficace in relazione ai continui cambiamenti che avvengono nella società.

Mai come in questo momento è importante insegnare ai giovani il valore dell’empatia verso gli altri, come assumere uno sguardo decentrato rispetto al proprio, come sviluppare un pensiero critico.

Perché l’educazione è un processo di umanizzazione, un esercizio alla flessibilità che porta al pieno sviluppo della persona.

Il compito della scuola non è solo quello di far acquisire le conoscenze (istruzione), ma anche e soprattutto quello di promuovere la formazione delle capacità e degli atteggiamenti (formazione o educazione).

Il nostro obiettivo è assicurare il successo formativo a tutti gli alunni, valorizzarne le diversità, fare ricorso alle strategie organizzative ed educative più efficaci, attivare processi di personalizzazione educativa attraverso i quali è possibile sciogliere nodi e difficoltà educative pregresse e valorizzare i loro talenti. La conoscenza può produrre cambiamenti significativi nel sistema dei valori, ed è per questo che i nostri Istituti hanno il compito di stimolare e favorire la diffusione del sapere, del saper fare, del saper agire, del saper essere e di dare competenze per la vita.

Il sistema di istruzione e di formazione porterà al progresso della società e del nostro Paese solo se è al servizio della persona e mira allo sviluppo integrale di tutti noi”