I Corsi di recupero

Recupera anni scolastici con noi

L’istituto Cavour-Pacinotti da sempre persegue una metodologia didattica e percorsi di studio diretti a tutti gli studenti che per diversi motivi necessitano di recuperare anni scolastici.

 

Il metodo di lavoro si sviluppa attraverso la ricostruzione:

  • delle basi della conoscenza, chespesso lo studente si trascina carenze fin dalle scuole elementari
  • della fiducia per comprendere che la bocciatura non rappresenta un grave danno nel percorso scolastico ma è un’esperienza che può risultare addirittura positiva se si prende coscienza dei propri problemi
  • dell’interesse affinché lo studente possa imparare facilmente ciò che stimola la sua curiosità
  • dell metodo di studio, dell'"imparare ad imparare" per accelerare i tempi di apprendimento.

 

L'esperienza nel settore, l'alta qualità del nostro corpo docente e la costante attenzione ai fabbisogni formativi dell'allievo sono i punti di forza dei nostri corsi di recupero che offrono agli iscritti un servizio di eccellenza e di garanzia di successo e che si basano su una struttura dinamica caratterizzata da:

  • Ambiente stimolante, accogliente e funzionale.
  • Team di docenti qualificati.
  • Classi sostenibili.
  • Orari flessibili
  • Corsi di frequenza regolare nelle fasce orarie mattiniere, pomeridiane e serali.
  • Possibilità di corsi individuali.
  • Tutoraggio ed accompagnamento.
  • Test d’ingresso e valutazione delle carenze scolastiche di ogni studente.
  • Progettazione di un piano di intervento individuale, a seconda delle esigenze.
  • Costante comunicazione con le famiglie.

Recupera serenità!

L'osservazione sistematica delle problematiche relative agli studenti in età scolare ha permesso ai nostri consulenti di individuare, attraverso importanti studi metodologici sull’educazione e sull’apprendimento, le motivazioni dei disagi e degli insuccessi scolastici.

La conseguenza dei tali carenze non può che generare disinteresse e senso di inadeguatezza, per cui lo studente ritiene di non essere in grado di rispondere alle richiesta della scuola e, di riflesso, della famiglia e della società. Queste convinzioni portano spesso i giovani a vivere la scuola come il luogo del disagio e della noia ed innescano comportamenti di rifiuto, di aggressività o di intolleranza.

La cattiva volontà dello studente oppure alle sue scarse capacità di apprendimento sono quindi la conseguenza ultima e non la radice di un percorso scolastico incoerente e altalenante. L’esito negativo (la cosiddetta “bocciatura”, spesso ripetuta), ha quindi cause molto più complesse che mettono in campo numerosi fattori individuali, sociali e, non ultimo, familiari.

L’intervento sull’insuccesso scolastico non può dunque essere solamente di carattere pratico e legato esclusivamente alla didattica, ma deve interessare tutti gli aspetti della personalità dello studente. È facile abbandonare lo studente “perduto” (il cosiddetto drop-out) o chi lascia la scuola per lavorare, ma è molto difficile operare per riavvicinarlo alla scuola e guidarlo in modo che recuperi l’interesse per lo studio.

Da accurate analisi operate negli ultimi decenni, è stato rilevato che quasi mai l'insuccesso scolastico è causato da problemi di carattere cognitivo (lo studenti non apprende perché non è in grado di capire), a da una seri di fattori quali:

 

  • L'affrettata scelta dell’indirizzo di studio
  • Le condizioni psicologiche legate al difficile e complesso periodo della crescita
  • Il rapporto conflittuale con la famiglia
  • La difficoltà di comunicazione con gli insegnanti
  • La mancanza di sostegno psicologico
  • La scarsa conoscenza dei metodi di apprendimento

La frequenza dei corsi on-line