Centro Studi e Convegni

All’interno di una struttura moderna ed efficiente, dotata di metodi e supporti tecnici d’avanguardia, la Villa degli Istituti Cavour Pacinotti è il luogo ideale di studio e di organizzazione di eventi, dove i nostri allievi hanno l'opportunità di crescere approfondendo e ampliando le loro competenze e conoscenze culturali.

Durante l'anno vengono realizzati: convegni, conferenze, presentazioni di libri e progetti, seminari, corsi di specializzazione, corsi di informatica, master, attività ricreative, mostre tematiche, workshop, incontri culturali, meeting, corsi di aggiornamenti, attività motorie e sportive e molto altro ancora.

Scegliere la nostra sede

L’Istituto mette a disposizione parte delle proprie aule didattiche e dei laboratori informatici  a soggetti esterni, in particolare istituzioni convenzionati. 

Le strutture sono già attrezzate e organizzate in modo accogliente e funzionale. Le aule, con o senza attrezzature, sono disponibili per intere giornate o relative frazioni, piuttosto che per lunghi periodi.

Il nostro personale tecnico specializzato è in grado di intervenire per ogni tipo di esigenza e per realizzare configurazioni specifiche dei laboratori previa verifica congiunta dei requisiti hardware e software.

Tutte le postazioni  rispettano i requisiti di ergonomia previsti dalla legge e la metratura delle aule per numero di occupanti nel pieno rispetto della normativa vigente. La disponibilità dei posti varia da un minimo di 6 ad massimo di 50.

Tutte le aule sono CERTIFICATE e CONFORMI per uso didattico nel rispetto e secondo le normative vigenti.

E' un ambiente ottimale e un luogo perfetto, a due passi dal cuore della città di Firenze, per corsi di formazione, seminari, eventi, meeting aziendali, coworking, presentazioni, ecc...

La Villa

La Villa degli Istituti Cavour-Pacinotti, ottocentesca a tre piani, è immersa nel verde di un giardino che guarda Porta Romana, ha due entrate: una sul Viale Michelangelo che porta ad Arcetri, alla Chiesa di San Miniato a Monte fino al Piazzale Michelangelo, luogo per eccellenza dove godere del più bel panorama di Firenze, e l’altra sul Viale di Poggio Imperiale.

Da questa posizione strategica si raggiunge il Giardino di Boboli, il quartiere di Oltrarno, Palazzo Pitti e il Ponte Vecchio. Dalle attigue Piazza di Porta Romana e via Senese, dove si trovano moltissimi esercizi commerciali e di ristoro, partono tutti i mezzi di autobus e pullmann con collegamenti diretti ai più importanti Musei e luoghi turistici di Firenze e alla Stazione ferroviaria di Santa Maria Novella.
Facile da raggiungere sia dalle autostrade sia dall’Aeroporto.

 

A un passo dal centro storico

Con una passeggiata piacevole di un quarto d'ora si raggiunge il Ponte Vecchio, il pittoresco ponte di botteghe famoso nel mondo, per arrivarvi si costeggiano il Giardino di Boboli, meraviglioso giardino all'italiana disegnato dai più grandi architetti fiorentini e adornato di importanti sculture, e Palazzo Pitti, dimora rinascimentale prima degli omonimi banchieri Pitti poi dei Medici, una delle più importanti pinacoteche di Firenze e del mondo che raccoglie una collezione straordinaria di capolavori.
Attraversato Ponte Vecchio si è subito nel cuore storico e artistico di Firenze: Piazza della Signoria con Palazzo Vecchio e la Galleria degli Uffizi prestigiosa pinacoteca unica al mondo. Ancora due passi lungo Via de’ Calzaiuoli, una delle più rinomate vie dello shopping di Firenze (da Piazza della Signoria), si trova il Duomo, la Cattedrale dedicata a Santa Maria del Fiore: un tripudio di marmi colorati ricopre la mole del Duomo e del Campanile di Giotto, sul complesso svetta la Cupola di Brunelleschi, pietra miliare del Rinascimento e simbolo di Firenze.

Affascinante sarà anche scoprire il quartiere di Oltrarno e i suoi vicoli, che nel corso dei secoli hanno mantenuto intatto il loro fascino, dove si affacciano le botteghe di artigiani, restauratori ed antiquari che da generazioni tramandano di padre in figlio i segreti e la tradizione delle arti dell’intarsio del legno, della ceramica, del ferro battuto, della lavorazione del cuoio e molte altre.
Si possono visitare capolavori come la Chiesa di Santo Spirito affacciata sull'omonima e caratteristica piazza, opera di Brunelleschi; gli affreschi di Masaccio nella Cappella Brancacci della Chiesa del Carmine. Da non perdere è anche la Deposizione del Pontormo, capolavoro del Manierismo, nella Chiesa di Santa Felicita, vicinissimo al Ponte Vecchio. In Via Romana c'è il Museo della Specola, l'antico Imperial Regio Museo di Fisica e Storia Naturale di Pietro Leopoldo di Lorena (1775) che raccoglie interessanti e curiose collezioni naturalistiche e di ceroplastiche.