150 anni di Storia

“C’è un vecchio edificio, lungo i viali di circonvallazione, ormai ristrutturato e destinato a sede di uffici e civili abitazioni, che per più di un secolo ha visto entrare e uscire giovani e giovanissimi con libri e cartelle: un tempo solo ragazzi in divisa, successivamente – con gli anni i costumi cambiano – anche ragazze, secondo mode diverse generazione dopo generazione. Ha visto insegnanti che vi sono rimasti per la loro intera carriera scolastica, altri solo qualche breve stagione; ed ha conosciuto differenti proprietari e direttori così come amministratori e bidelli.
Intorno ad esso una parte significativa della città è nata, è cresciuta, è cambiata.
È l’Istituto Convitto “Cavour”, uno dei più antichi di Firenze, che fino dal 1859, anno della sua fondazione, è stato un punto di riferimento fondamentale nel sistema scolastico cittadino, un istituto “storico” che ha educato ed istruito migliaia di giovani fiorentini e non, generando cultura in una città che ha alle spalle una storia certo difficile e tormentata, ma che per centinaia di anni della cultura è stata uno snodo ineludibile.”

Tratto dal libro “Cavour 150”

Il 150° Anniversario

Dopo 157 anni di lavoro, non è cambiato lo spirito con il quale l’istituto da sempre ha dato il “taglio” al suo progetto educativo, che attraverso gli anni, attraverso l’esperienza di due conflitti mondiali, attraverso regimi e ideologie contrastanti, si è caratterizzato prima di tutto per l’estrema apertura e per l’accoglienza nei confronti delle tipologie più differenti di utenza; per la professionalità dell’insegnamento; per la cura dell’ambiente educativo all’interno del quale i ragazzi compiono la loro esperienza scolastica; per la sensibilità verso i problemi che l’età adolescenziale e giovanile riverbera nella quotidianità dello studio; per la capacità infine di entrare in rapporto con le famiglie degli studenti stessi, impegnandosi costantemente a costruire percorsi formativi comuni che hanno per unico scopo la crescita in senso globale.